Urban Food Policy – Ridisegnare le città del Mediterraneo: giovani innovatori per la transizione alimentare

Home Urban Food Policy – Ridisegnare le città del Mediterraneo: giovani innovatori per la transizione alimentare

Urban Food Policy – Ridisegnare le città del Mediterraneo: giovani innovatori per la transizione alimentare

| 13 Luglio 2022 | Pubblicato in Blog, EventiTaggato , , ,

14 ragazze e ragazzi di 11 Paesi del Bacino del Mediterraneo e dell’Africa l’8 luglio hanno presentato presso la Sala del Consiglio del Comune di Bari le loro idee su acqua, scarti alimentari, energie alternative, ambiente, accesso a cibo e terra e valorizzazione dei prodotti delle loro città. 

Un dibattito sulle Urban Food Policy nel Mediterraneo al quale hanno partecipato Antonio Decaro, sindaco di Bari, Maurizio Raeli, direttore del CIHEAM BariAndrea Calori, Rete italiana politiche locali e EStà, Florence Egal, esperta internazionale sui sistemi alimentari, Marta Arosio, community manager di Energy Cities, Raoul Tiraboschi, vicepresidente nazionale Slow Food con la moderazione di Damiano Petruzzella per il CIHEAM Bari e Luigi Ranieri per la Città Metropolitana di Bari.

Le proposte dei ragazzi sono il risultato della collaborazione tra il progetto FoodSHIFT2030 e il laboratorio di design thinking sviluppato nell’ambito del Master internazionale in Open innovation and youth entrepreneurship in the Mediterranean Agrifood sector, organizzato da CIHEAM Bari e Università degli studi di Bari.

Potrebbe interessarti anche...

L’ingegnera Quechua che ha salvato dall’oblio il grano che resiste ai cambiamenti climatici

L’agronoma boliviana Trigidia Jiménez combina conoscenze scientifiche e ancestrali in Bolivia per la produzione di cañahua. […]

Leggi di più… from L’ingegnera Quechua che ha salvato dall’oblio il grano che resiste ai cambiamenti climatici

2 Settembre 2022